Accedi

Benvenuto al nostro Centro Assistenza

Ottieni aiuto con integrazione e campagne live.

Benvenuto al nostro Centro Assistenza. Ottieni aiuto con integrazione e campagne live.

Informazioni obbligatorie od opzionali oppure non formattate correttamente

Criteo richiede che parametri specifici dinamici e statici vengano trasferiti in Criteo OneTag, in modo che l'intento di navigazione dell'utente possa essere monitorato e il Criteo Engine possa creare le raccomandazioni pertinenti relative ai prodotti da visualizzare sui banner Criteo.
I seguenti tre parametri sono comuni a tutte le varie pagine nelle quali viene implementato il Criteo OneTag:

  • ID account
  • Tipo di sito (SiteType)
  • Email

Parametri obbligatori

ID account

Si tratta dell'ID account Criteo. Esso viene fornito durante l'impostazione iniziale di Criteo OneTag. Se l'ID account è 1234, il Criteo OneTag apparirà in questo modo:

 { event: "setAccount", account: 1234 }

Tipo di sito

Il parametro relativo al tipo di sito è un parametro dinamico presente in Criteo OneTag in tutte le pagine del sito. Se il sito presenta versioni diverse per supportare vari dispositivi, indicare quale versione deve essere visualizzata dall'utente attraverso il parametro "setSiteType":

  • d = desktop
  • m = mobile
  • t = tablet

Nel caso non si abbia un sito specifico per dispositivo mobile o tablet, impostare il valore su d.

Parametro setSiteType per la versione desktop di un sito:

 { event: "setSiteType", type: "d" },


parametro setSiteType per la versione mobile di un sito:

 { event: "setSiteType", type: "m" },


parametro setSiteType per la versione tablet di un sito:

 { event: "setSiteType", type: "t" },

ID prodotto, Prezzo, Quantità e ID transazione

Oltre ai parametri indicati in precedenza, l'implementazione di Criteo OneTag nelle pagine relative ai Risultati della ricerca, ai Prodotti, al Carrello e alla Conferma dell'ordine, richiede altri parametri (ID prodotto, Prezzo, Quantità e ID transazione).
L'ID prodotto è necessario affinché Criteo OneTag abbini ciò che stanno cercando gli utenti ai prodotti disponibili nel feed.
Se l'ID del prodotto visualizzato nella pagina è B234, l'evento di visualizzazione Elemento sarà:
esempio evento visualizzazione Elemento (viewItem event):

 { event: "viewItem", item: "B234" }



Se gli ID relativi a tre prodotti principali visualizzati nella pagina dei risultati della ricera o con l'elenco categorie sono A111, B234 e H556, l'evento di visulizzazione elenco (viewList) sarà:
esempio evento di visualizzazione elenco (viewList):

 { event: "viewList", item: ["A111", "B234", "H556"] } 


Se l'utente ha aggiunto due elementi al carrello:

  • Due unità dell'ID prodotto A122 con prezzo unitario € 44.90
  • Un'unità dell'ID prodotto F5532 con prezzo unitario € 85.00

l'evento di visualizzazione Carrello (viewBasket) sarà:

 { event: "viewBasket",  item: [ { id: "A122", price: 44.90, quantity: 2 },
{ id: "F5532", price: 85.00, quantity: 1 }
]}

Nel caso l'utente abbia acquistato:

  • Due unità dell'ID prodotto A122 con prezzo unitario € 44.90
  • Un'unità dell'ID prodotto F5532 con prezzo unitario € 85.00

e l'ID transazione/ordine relativo all'acquisto è G555999, l'evento di monitoraggio della transazione (trackTransaction) sarà:

{ event: "trackTransaction", id: "G555999",
item: [ { id: "A122", price: 44.90, quantity: 2 },
{ id: "F5532", price: 85.00, quantity: 1 }
]}

Parametri opzionali

Email

Il parametro email è un parametro dinamico presente in Criteo OneTag in tutte le pagine del sito. Questo parametro viene utilizzato da Cross-Device Criteo , consentendo a Criteo di associare accuratamente gli utenti relativamente a più dispositivi. Nel campo relativo al parametro email, trasferire l'indirizzo email del cliente (regolato e convertito in caratteri minuscoli); Criteo eseguirà l'hashing di tale indirizzo utilizzando un algoritmo MD5 prima che venga archiviato sui nostri server. Gli indirizzi email codificati con hash sono irreversibili e anonimi; in questo modo Criteo non ha  accesso agli indirizzi email degli utenti.

Esempio di parametro  setEmail:

 { event: "setEmail", email: "user@example.com" },

Lasciare vuoto se non è disponibile alcun indirizzo email.

Esempio di parametro setEmail con valore  vuoto:

 { event: "setEmail", email: "" },

In alternativa, è possibile trasferire l'indirizzo email codificato utilizzando una funzione di hashing MD5 (qui è presente un link alla pagina con alcuni esempi di linguaggi di programmazione diversi delle funzioni di hashing MD5). In questo caso, è necessario sostituire "setEmail" predefinito con "setHashedEmail" come mostrato di seguito.

Infine, trasferire l'indirizzo email codificato dinamicamente (dopo che sia stato regolato e convertito in caratteri minuscoli).

Esempio di parametro setHashEmail con indirizzo email con hash user@example.com 

 { event: "setHashedEmail", email: "b58996c504c5638798eb6b511e6f49af" },


Lasciare vuoto questo parametro nel caso non sia disponibile alcun indirizzo email. Esempio:

 { event: "setHashedEmail", email: "" },
Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 0 su 0
Powered by Zendesk