Accedi

Benvenuto al nostro Centro Assistenza

Ottieni aiuto con integrazione e campagne live.

Benvenuto al nostro Centro Assistenza. Ottieni aiuto con integrazione e campagne live.

Criteo OneTag nella pagina Risultati della ricerca

Panoramica

Una pagina risultati della ricerca mostra più prodotti; può trattarsi di una pagina relativa a una categoria oppure di una pagina con i risultati della ricerca. L'implementazione di Criteo OneTag in queste pagine ci consente  di monitorare l'interesse dell'utente per determinati tipi di prodotti (ad es. i prodotti di una particolare categoria).

Molti utenti si limitano a navigare nelle pagine Categoria e Risultati della ricerca, senza fare clic per andare alle pagine specifiche dei prodotti, e dunque l'implementazione di Criteo OneTag in queste pagine è la chiave per monitorare il comportamento di questi utenti.

Devi implementare Criteo OneTag nell'intestazione di tutte le pagine del sito. Il tag si carica in modo asincrono, dunque non interferirà con il tempo di caricamento della pagina o con l'esperienza dell'utente.

Quando si implementa Criteo OneTag in una pagina relativa a un elenco di categorie o ai risultati della ricerca, sarà necessario trasferire dinamicamente gli ID dei tre principali prodotti visualizzati nella pagina,i parametri SiteType e Email .

Criteo OneTag implementato in una pagina di risultati della ricerca:

<script type="text/javascript" src="//static.criteo.net/js/ld/ld.js" async="true"></script>
<script type="text/javascript">
window.criteo_q = window.criteo_q || [];
window.criteo_q.push(
{ event: "setAccount", account: YOUR UNIQUE ACCOUNT ID },
{ event: "setSiteType", type: "m FOR MOBILE OR t FOR TABLET OR d FOR DESKTOP" },
{ event: "setEmail", email: "TRIMMED AND LOWERCASE USER EMAIL ADDRESS" },
{ event: "viewList", item: ["FIRST PRODUCT ID", "SECOND PRODUCT ID", "THIRD PRODUCT ID"] }
);
</script>

L'evento viewList (Visualizzazione elenco)

L'evento Visualizzazione elenco (viewList) è l'evento specifico Criteo OneTag usato quando il tag viene implementato in una pagina di Risultati della ricerca o in una pagina di Elenco categorie. Gli ID dei tre principali prodotti visualizzati all'utente nella pagina devono essere trasferiti utilizzando il parametro dell'elemento in questione.

 { event: "viewList", item: ["FIRST PRODUCT ID", "SECOND PRODUCT ID", "THIRD PRODUCT ID"] }

Gli ID dei prodotti trasferiti sul Criteo OneTag devono essere esattamente gli stessi di quelli del data feed del proprio prodotto.

Esempio: se gli ID relativi a tre prodotti principali visualizzati nella pagina dei risultati della ricerca o nella pagina relativa all'elenco categorie sono A111, B234 e H556, l'evento di visulizzazione elenco (viewList) sarà:

 { event: "viewList", item: ["A111", "B234", "H556"] }

Parametro setSiteType

Il parametro setSiteType è un parametro dinamico che sarà presente nel Criteo OneTag di tutte le pagine del sito. Nel caso il sito presenti diverse versioni, indicare quale versione del sito debba essere visualizzata dall'utente attraverso il parametro setSiteType:

  • d = desktop
  • m = mobile
  • t = tablet

Nel caso non si abbia un sito specifico per dispositivo mobile o tablet, impostare il valore su d.

Parametro setSiteType per la versione desktop di un sito:

 { event: "setSiteType", type: "d" },

Parametro setSiteType per la versione mobile di un sito:

 { event: "setSiteType", type: "m" },

Parametro setSiteType per la versione tablet di un sito:

 { event: "setSiteType", type: "t" },

Parametro setEmail

Il parametro email è un parametro dinamico presente in Criteo OneTag in tutte le pagine del sito. Questo parametro viene usato da Criteo Cross-Device per associare in modo preciso gli utenti relativamente a più dispositivi. Nel campo relativo al parametro email, trasferire l'indirizzo email del cliente (regolato e convertito in caratteri minuscoli); Criteo eseguirà l'hashing di tale indirizzo utilizzando l'algoritmo MD5 prima che venga archiviato sui nostri server. Gli indirizzi email con hash sono irreversibili e anonimi, quindi Criteo non avrà accesso agli indirizzi email degli utenti.

Esempio di parametro setEmail:

 { event: "setEmail", email: "user@example.com" },

Lasciare vuoto nel caso non sia disponibile alcun indirizzo email. Esempio di parametro setEmail con valore vuoto:

 { event: "setEmail", email: "" },

In alternativa, è possibile trasferire l'indirizzo email codificato utilizzando una funzione di hashing MD5 (qui è presente un link alla pagina con alcuni esempi di linguaggi di programmazione diversi delle funzioni di hashing MD5). In questo caso, è necessario sostituire "setEmail" predefinito con "setHashedEmail" come mostrato di seguito. 

Esempio di parametro setHashedEmail con indirizzo email con hash user@example.com:

 { event: "setHashedEmail", email: "b58996c504c5638798eb6b511e6f49af" },

Lasciare vuoto se non è disponibile alcun indirizzo email:

 { event: "setHashedEmail", email: "" },
Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 0 su 0
Powered by Zendesk