Accedi

Benvenuto al nostro Centro Assistenza

Ottieni aiuto con integrazione e campagne live.

Benvenuto al nostro Centro Assistenza. Ottieni aiuto con integrazione e campagne live.

Passo 1 Google Tag Manager: dataLayer

Panoramica

Il dataLayer è una variabile dichiarata nel codice sorgente del sito web su ogni pagina in cui si implementerà il Criteo One Tag. Non viene implementato attraverso Google Tag Manager. Il contenuto del dataLayer determinerà quali informazioni sono ci vengono trasmesse attraverso il Criteo OneTag. Ecco alcuni consigli:

  • L'implementazione del dataLayer può essere eseguita nel modo migliore da uno sviluppatore o da qualcuno con idonee competenze tecniche.
  • Il contenuto del dataLayer sarà utilizzato nei passo seguente, attraverso le Variabili su Google Tag Manager.
  • Il dataLayer dovrebbe essere dichiarato tra i tag <script></script> e PRIMA che il tag Google Tag Manager sia dichiarato.
  • Se si ha già un dataLayer, potrebbe essere necessario aggiornarlo nel caso in cui non si abbiano tutti i dati previsti in essere. In tal caso, è bene essere consapevoli che è necessario aggiornare il codice sorgente.

Tutte le pagine

Su tutte le pagine in cui Criteo OneTag sarà presente la variabile e-mail deve essere aggiunta al dataLayer. Ciò abiliterà la soluzione Cross-Device di Criteo:

  • L'indirizzo e-mail dell'utente deve essere disponibile quando è effettuato un acquisto sul tuo sito web, e se il tuo sito web fornisce account utente.
  • Fornire l'indirizzo email dopo aver eliminato gli spazi e averlo convertito in caratteri minuscoli.
  • Criteo utilizzerà quindi l'hashing MD5 per codificare l'indirizzo email in questione prima di archiviarlo sui nostri server. Non conserveremo mai indirizzi e-mail normali in quanto ciò potrebbe andare contro la nostra informativa sulla privacy.
<script type="text/javascript">
dataLayer = dataLayer || [];
dataLayer.push({
'email': 'indirizzo e-mail dell'utente'
});
</script>
  • Se l'indirizzo email dell'utente non è disponibile nella pagina corrente, il parametro deve essere lasciato come una stringa vuota.
<script type="text/javascript">
dataLayer = dataLayer || [];
dataLayer.push({
'email': ''
});
</script>

DataLayer della Home page

  • Il dataLayer deve essere implementato nella Home page.
  • Il parametro PageTyper sarà usato per dire a Google Tag Manager quale tipo di pagina l'utente sta sfogliando e attivare il Criteo OneTag di conseguenza.
  • Il codice qui di seguito mostra come implementare il dataLayer nella Home page:
<script type="text/javascript">
dataLayer = dataLayer || [];
dataLayer.push({
'PageType':'HomePage',
'email': 'email address of the user'
});
</script>

DataLayer pagina elenco

  • Il dataLayer deve essere implementato nelle tue pagine Presentazione: categoria Presentazioni e ricerca Presentazioni.
  • ProductID_1, ProductID_2 e ProductID_3 nell'esempio seguente devono essere sostituiti dinamicamente con tre id prodotto valido dall'Elenco.
  • Si noti che tenteremo di far corrispondere gli id forniti qui con gli id che sono contenuti nel feed del tuo prodotto. Nel caso in cui il sistema abbia più di un tipo di id, è necessario assicurare che lo stesso tipo di id sia usato in modo consistente su tutte le pagine.
  • Il codice qui di seguito mostra come implementare il dataLayer nella pagina Elenco:
<script type="text/javascript">
dataLayer = dataLayer || [];
dataLayer.push({
'PageType':'ListingPage',
'email': 'email address of the user',
'ProductIDList' : ['ProductID_1', 'ProductID_2', 'ProductID_3']
});
</script>

DataLayer pagina Prodotto

  • Il dataLayer deve essere implementato nelle singole pagine relative ai prodotti.
  • Il parametro ProductID deve essere sostituito dinamicamente con l'id prodotto del prodotto attualmente cercato. Questo id deve essere lo stesso di quello contenuto nel feed del tuo prodotto per un dato prodotto.
  • Il codice qui di seguito mostra come implementare il dataLayer nella pagina Prodotto:
<script type="text/javascript">
dataLayer = dataLayer || [];
dataLayer.push({
'PageType': 'ProductPage',
'email': 'email address of the user',
'ProductID': 'ProductID'
});
</script>

DataLayer pagina Carrello

  • Il dataLayer deve essere implementato nella pagina Carrello.
  • Per ciascun prodotto contenuto nel carrello, è necessario trasferire l'id prodotto, la quantità (numero di unità del prodotto corrispondente) e il prezzo unitario.
  • Il codice qui di seguito mostra come implementare il dataLayer nella pagina Carrello:
<script type="text/javascript">
var product_list = [];
product_list.push(
{ id: "productID_1", price: price_1, quantity: quantity_1 },
{ id: "productID_2", price: price_2, quantity: quantity_2 }
/* add a line for each item in the user's cart */
);
dataLayer = dataLayer || [];
dataLayer.push({
'PageType': 'BasketPage',
'email': 'email address of the user',
'ProductBasketProducts': product_list
});
</script>

DataLayer pagina Conferma dell'ordine

  • Il dataLayer deve essere dichiarato nella pagina di Conferma dell'ordine/Ringraziamento (mostrata dopo che sia stato eseguito l'ordine e che sia confermato il pagamento).
  • Il parametro TransactionID  deve essere sostituito dinamicamente con il numero di ordine corrispondente. Queste informazioni saranno usate per rimuovere i possibili duplicati che possiamo ricevere.
  • Per ciascun prodotto acquistato, è necessario trasferire l'id prodotto, la quantità (numero di unità del prodotto corrispondente) e il prezzo unitario.
  • Il codice seguente mostra come implementare il dataLayer nella pagina di Conferma dell'ordine:
<script type="text/javascript">
var product_list = [];
product_list.push(
{ id: "productID_1", price: price_1, quantity: quantity_1 },
{ id: "productID_2", price: price_2, quantity: quantity_2 }
/* add a line for each item in the user's cart */
);
dataLayer = dataLayer || [];
dataLayer.push({
'PageType': 'TransactionPage',
'email': 'email address of the user',
'ProductTransactionProducts': product_list,
'TransactionID': 'TransactionID'
});
</script>

Poi?

Ora che le informazioni Criteo sono disponibili nel dataLayer, Google Tag Manager ha bisogno di sapere come leggere il dataLayer ed estrarre i dati rilevanti. Questo meccanismo è chiamato Variabili e i dettagli sono nel passo successivo: Passo 2: Variabili

Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 0 su 0
Powered by Zendesk